Biografia dello stilista italiano Guccio Gucci

Lo stilista Guccio Gucci è stato il fondatore dell'azienda Gucci. Nacque nel 1881 a Firenze, in Italia, e aprì l'azienda nel 1921 all'età di quarant'anni. Guccio Gucci morì nel 1953 e dopo la sua morte tre dei suoi figli (Aldo Gucci, Vasco Gucci e Rodolfo Gucci) gestirono l'azienda. L'azienda viene ampliata per includere negozi a Milano e Roma e altri negozi a Firenze. I negozi Gucci presentavano accessori in pelle finemente realizzati come borse, scarpe e maglieria dal design distintivo.

Il giovane Guccio viaggiò in Francia e Inghilterra per guadagnarsi da vivere. Lì, fu immensamente influenzato dall'eleganza e dallo stile che vide mentre lavorava come fattorino all'Hotel Savoy. Ritornò in Italia e iniziò a lavorare con il padre che realizzava selle e borse da viaggio in pelle per vivere. Quando la domanda di selle si ridusse, si avventurò nella realizzazione di vari altri prodotti per mandare avanti la sua attività. Ha fondato "Gucci" come azienda di famiglia e ha combinato con successo la raffinatezza che aveva visto all'estero con l'artigianato italiano. Ben presto il suo marchio divenne uno dei marchi più popolari del paese e ricevette ordini da tutto il mondo.

borsa gucci
negozio gucci

Dall'inizio del 19° secolo, l'azienda Gucci è rinomata per essere uno dei produttori di maggior successo di pelletteria, abbigliamento e altri prodotti di moda di lusso di fascia alta. Il nipote Maurizio curò la ristrutturazione dell'azienda negli anni '80 e ne divenne presidente nel 1989. Dopo una serie di contenziosi legali e familiari, l'azienda fu venduta alla multinazionale Investcorp nel 1993.