Gianni Versace Biografia

Progettista di celebrità e reali come la principessa Diana, Gianni Versace ha portato vitalità e arte in un settore considerato fuori dal contatto con la cultura di strada.

Chi era Gianni Versace?

Nato nel 1946 a Reggio Calabria, in Italia, Gianni Versace è diventato uno dei migliori stilisti di moda degli anni ’80 e ’90. Ha lanciato la sua prima linea di abbigliamento a Milano, in Italia, nel 1978. Nel 1989, Versace ha debuttato con la sua prima collezione couture. Ha continuato ad aggiungere al suo impero della moda, espandendosi in arredi e profumi per la casa. Durante la sua carriera, Versace ha progettato per personaggi di alto profilo come Madonna , la Principessa Diana , Elton John e Tina Turner . Fu ucciso e ucciso nel 1997 a casa sua a South Beach, in Florida.

Gianni Versace

Risultati immagini per gianni versace

La morte di Versace 

Versace aveva solo 50 anni quando fu assassinato fuori dalla sua casa di South Beach a Miami, in Florida, il 15 luglio 1997. L’amato stilista fu ucciso dal 27enne assassino Andrew Cunanan , che fu trovato morto in un Boathouse di Miami Beach otto giorni dopo. Versace è sopravvissuto dal suo partner di lunga data Antonio D’Amico. La coppia ha anche lavorato insieme, con D’Amico che ha progettato la linea Versace Sport.

LEGGI L’ARTICOLO: “Il tiratore di Gianni Versace era un omicida o un serial killer?” sul blog A&E Real Crime .  

Funerale

Numerosi servizi furono tenuti per Versace, incluso uno al Metropolitan Museum of Art di New York. Un who who del mondo della moda – da Anna Wintour a Ralph Lauren a Calvin Klein a Marc Jacobs  – si è rivelato per salutare Versace. Whitney Houston , Jon Bon Jovi ed Elton John erano tra gli artisti del memoriale.

Designer per celebrità e reali come la principessa Diana, Versace è ricordato per aver portato vitalità e arte in un settore considerato fuori dal contatto con la cultura di strada. In meno di 10 anni, ha costruito un impero del valore di 807 milioni di dollari. Sua sorella ha assunto le redini creative dell’azienda dopo la sua morte, servendo come capo del design, mentre suo fratello Santo è diventato CEO.

‘The Assassination of Gianni Versace’

Sulla scia dell’enorme successo della sua prima stagione,  The People vs OJ Simpson , la serie di  antologie di American Crime Story di FX ha  annunciato che la sua seconda stagione si concentrerà sull’omicidio di Versace, intitolato The Assassination of Gianni Versace.  Lo spettacolo vede protagonisti Edgar Ramirez nei panni di Versace, Penelope Cruz nei panni della sorella Donatella e Darren Criss nei panni del serial killer Andrew Cunanan. Esecutiva prodotta da Ryan Murphy, la serie si basa in parte sul bestseller del 1999 di Maureen Orth:  volgari favori: Andrew Cunanan, Gianni Versace e la più grande caccia all’uomo fallita nella storia degli Stati Uniti.

In previsione della data di premiazione della nuova stagione del 17 gennaio 2018, la famiglia di Versace ha rilasciato una dichiarazione ufficiale: 

“La famiglia Versace non ha né autorizzato né coinvolto in alcun modo nelle prossime serie TV sulla morte del sig. Gianni Versace”, ha dichiarato la famiglia in una nota della casa di moda. “Poiché Versace non ha autorizzato il libro su cui è parzialmente basato, né ha preso parte alla stesura della sceneggiatura, questa serie TV dovrebbe essere considerata solo un’opera di finzione”.

FX ha risposto con la sua dichiarazione:

“Come la serie originale di American Crime Story” The People vs OJ Simpson “, basata sul bestseller di saggistica di Jeffrey Toobin, The Run of His Life , il follow-up di FX The Assassination Of Gianni Versace si basa sul pesante studio e autenticazione di Maureen Orth Il best seller di saggistica Vulgar Favors che ha esaminato la vera follia criminale di Andrew Cunanan. Siamo fedeli al resoconto meticoloso della signora Orth. “

Patrimonio netto di Versace

A partire dal 2017, il marchio e la società sono stati valutati a $ 1,7 miliardi. Al momento della sua morte, Versace aveva una partecipazione del 50% nella sua azienda, che gli avrebbe dato un patrimonio netto personale di circa $ 800 milioni oggi.

Versace lasciò il 50 percento del suo impero a sua nipote Allegra, che rivendicò la sua partecipazione, valutata circa $ 500 milioni, quando compì 18 anni nel 2004. 

Vita in anticipo e carriera

Lo stilista Gianni Versace è nato il 2 dicembre 1946 a Reggio Calabria, in Italia. È cresciuto nel mondo del design, imparando il suo mestiere da una madre che gestiva la propria attività di sartoria. Versace andò a lavorare per sua madre dopo aver completato il liceo.

Nel 1972 Versace si trasferì a Milano, dove iniziò a progettare come freelance per le etichette italiane Genny, Callaghan e Complice. Versace ha lanciato la sua collezione di abbigliamento da donna nel 1978. L’azienda era sempre un affare di famiglia, con suo fratello Santo e la sorella Donatella che lavoravano per lui.

Lo stile Versace

Versace divenne noto per i suoi stili glamour, producendo una gamma di abiti da sirena che divenne il suo marchio di fabbrica. Ha spesso usato materiali innovativi come la rete di alluminio o tecniche all’avanguardia come la tecnologia laser “neo-couture” per fondere pelle e gomma. Il capo di Medusa era anche un’immagine ricorrente di molti dei suoi articoli di abbigliamento e accessori. Ha lanciato la sua prima collezione couture nel 1989 e ha aggiunto due linee di abbigliamento, Versus e Instante, alla sua attività negli anni ’90.

Abito Elizabeth Hurley Versace

Una delle sue creazioni più famose era un abito nero tenuto insieme ai lati da spille da balia dorate; indossato da Elizabeth Hurley alla prima del film nel 1994; l’abito ha contribuito a rendere l’attrice una star. Versace ha sviluppato forti relazioni con un numero di stelle e top model, tra cui Elton John, Madonna e Naomi Campbell . Come ha detto Anna Wintour al New York Times , Versace “è stata la prima a rendersi conto del valore della celebrità in prima fila e del valore della supermodella e di mettere la moda su una piattaforma multimediale internazionale”. È stato anche uno dei principali designer che ha mostrato il potere di riunire il mondo della moda e della musica.  

L’illustre carriera di Versace è stata decorata con numerosi premi, tra cui quattro L’Occhio d’Oros e un American Fashion Oscar nel 1993. Alcune delle sue creazioni più fantasiose si possono trovare nei teatri; lo stilista è stato spesso applaudito per i suoi costumi per balletti come Josephlegende di Richard Strauss  nel 1982, Lieb und Leid di Gustav Mahler nel 1983 e Chaka Zulu di Bejart nel 1989. Nel 1987, Versace ha ricevuto il premio Maschera d’Argento per i suoi contributi a Teatro. Ha anche creato costumi di scena per artisti pop come Elton John, Madonna e Tina Turner.

Espansione dell’Impero Versace

I progetti di Versace sono stati esposti in diversi musei, tra cui il National Field Museum di Chicago, il Royal College of Art di Londra, il Kobe City Museum in Giappone e il Kunstgewerbemuseum tedesco. Oltre all’abbigliamento, lo stilista ha ampliato il suo marchio in altre direzioni. Ha lanciato la sua classica linea di fragranze Signature nel 1991 e la sua linea di mobili e articoli per la casa nel 1993. Versace ha anche pubblicato numerosi libri, tra cui Rock and Royalty , The Art of Being You e Men Without Ties .

Close Menu
×

Cart